test-link-building-sito-food

Cerco di gestire il mio network di siti su cui vendo guest post al meglio delle mie possibilità.

In cuor mio so di avere dei siti che spingono che fanno bene il loro dovere e al giusto prezzo ma ogni tanto anche il cuor mio ha bisogno di certezze, di toccare con mano, così mi ritrovo spesso a fare test sul campo, la famosa prova del 9.

Ho realizzato un sito a tema food composto da poche pagine utilizzando testi scadenti, non per mia scelta ma perché la copywriter a cui ho affidato l’incarico evidentemente non conosceva affatto l’argomento. Questi testi avrei potuto buttarli e farli riscrivere ad un altra persona, ma ho pensato che se test ha da essere allora che test sia!

Oggi il sito ha una ZA di 33, sono riuscito a portare in prima pagina il mio sitarello sgangherato per la sua main keyword, e vederlo li tra i colossi della nicchia food e’ indubbiamente una soddisfazione che mi ripaga della fatica che faccio ogni giorno per tenere alta la qualità dei siti.

La serp odierna è così composta :

  • cucchiaio.it
  • buonissimo.it
  • giallozafferano.it
  • ricette.giallozafferano.it
  • IL MIO SITO
  • misya.info
  • parmalat.it
  • ricette.donnamoderna.com

grafico-main-keyword

 

In 6 mesi al sito sono stato fatti arrivare circa 30 segnali tra citazioni, link nofollow e link follow, il 70% dei quali su anchor text non manipolativa.

I link arrivano tutti dai miei siti generalisti (ho usato solo 2 verticali food) di fascia media (range di costo 24€/ 44€), a dimostrazione che si possono fare buone cose anche senza ostinarsi a voler pubblicare su siti verticali ad ogni costo e anche senza pubblicare guest post su “siti ZA 2000” tanto a cari a quelli che di link building, se lo lascino dire, ne capiscono davvero ben poco.

Al momento posso ritenermi abbastanza soddisfatto del risultato e della performance dei link. Ma non è finita, sono già al lavoro per nuove sperimentazioni su questo piccolo sito con contenuti scadenti.

Chi acquista abitualmente guest post da me forse non aveva bisogno di questo test per sapere che i miei sono siti che costano poco e spingono bene, ma ero io ad averne bisogno per dimostrare a me stesso che so ancora lavorare nel modo in cui tanti hanno imparato a conoscermi e come è lecito aspettarsi da un professionista della link building.