social media marketingSocial media marketing, cos’è?

Il social media marketing si basa su una strategia volta all’uso di vari strumenti a disposizione, per aumentare il parco clienti – le interazioni e il fatturato di una azienda.

I social networks nascono per comunicare, sino a quando le aziende non hanno compreso di poter interagire con i potenziali clienti invitando loro all’acquisto.

Tutto avviene direttamente dallo smartphone e oggi sono tantissime le persone che navigano in rete, non solo per svago. Inoltre, con la diffusione della pandemia da Covid si è registrato un forte incremento delle vendite online tramite e-commerce: i social hanno aiutato fortemente a questa crescita inestimabile.

Facciamo chiarezza e vediamo insieme come utilizzare i social nel marketing.

Come vengono utilizzati i social nel marketing?

La comunicazione online è uno strumento indispensabile per le aziende, riuscendo ad interagire con sempre più utenti in ogni parte del mondo. Questi aspetti possono essere racchiusi in tre gruppi specifici:

  • Social Network, ideali per permettere agli utenti di creare delle relazioni, comunicare, scambiarsi informazioni e conservare tutto online;
  • Forum e Community, ottimali per permettere lo scambio di idee e consigli tra utenti da ogni parte del mondo su un determinato argomento;
  • Influencer, fondamentali per incuriosire gli utenti e condurli all’acquisto di un servizio/prodotto di una azienda. I navigatori che si affidano ad un influencer acquistano, perché si fidano del suo giudizio e della sua prova prodotto.

Il social media marketing è uno degli strumenti a disposizione delle aziende che vogliono instaurare delle relazioni, scambiare informazioni, avere dei feedback e anche delle nuove idee per prodotti futuri. L’utente diventa parte dell’azienda e si sente incluso anche nei vari processi di lavorazione. L’immagine del brand diventa positiva, ricca di informazioni con una scelta di prodotti/servizi di alto profilo.

Saranno proprio gli utenti ad interagire, provare, commentare, condividere e recensire. L’azienda dovrà pianificare il lavoro avvalendosi di una strategia intelligente, coerente con il marchio e che faccia sentire l’utente “coccolato”.

Prima di ogni acquisto, il navigatore legge le recensioni e i commenti degli altri utenti. Il social network è diventato il partner affidabile, che consiglia e indica quale sia l’azienda più adatta a rispondere alle proprie necessità.

Subito dopo aver acquistato, si lascia una recensione creando nuove interazioni interessanti e che possono costruire il successo dell’azienda.

Le azioni per sfruttare le potenzialità dei social

Ci sono moltissime azioni che si possono prendere in considerazione per aumentare le potenzialità dei social:

  • Le campagne pubblicitarie – AD – raggiungono il target di riferimento e adottano strategie studiate per aumentare la vendita e fidelizzare un cliente. Il brand si afferma superando i competitor grazie al potere dei principali social networks;
  • L’interazione continua tra azienda e utenti aumenta il successo del brand, avvalendosi di soli esperti del settore che sanno bene come creare e gestire una strategia marketing perfetta;
  • Sviluppare l’attenzione delle persone tramite contenuti e post che vengono pubblicati sui blog e sui social, invitando alla condivisione e all’interazione. L’obiettivo primario è attirare l’attenzione, stimolare e intraprendere una serie di azioni concrete;
  • Gestire direttamente la community per creare una interazione specifica su un prodotto o un servizio. La gestione dei social significa anche mantenere e sviluppare delle relazioni con gli utenti che durano nel tempo;
  • Fornire un servizio clienti adeguato, coerente e professionale che possa rispondere a tutte le domande degli utenti. I Social Networks possono aiutare anche in questo, creando delle relazioni con altre persone già fidelizzate come clienti.

Come si gestiscono i social per le aziende

Una buona strategia di Marketing dei social networks prevede anche la gestione degli stessi. Non è sufficiente creare una pagina o un profilo, ma è tutto il lavoro che viene fatto dopo ad essere importante. Di solito, ci si avvale a Social Manager qualificati che garantiscono:

  • Una analisi accurata del target di riferimento, cercando di capire preferenze nonché linguaggio fino alle esigenze personali;
  • La definizione di tutti gli obiettivi da raggiungere grazie alla Social Media Strategy;
  • Pianificare il plan e valutare quali siano i social network da utilizzare per raggiungere lo scopo primario dell’azienda;
  • Progettare il piano editoriale;
  • Pianificare gli AD;
  • Gestire la relazione con gli utenti e con i settori di riferimento;
  • Aggiornare gli obiettivi e le strategie marketing (che non potranno essere sempre le stesse nel tempo).

Social Marketing, quali sono le piattaforme social più usate?

Ecco quali sono le piattaforme social più utilizzate per le aziende e per sviluppare le strategie di cui sopra:

  • Facebook con 2,44 miliardi di utenti mensili e un target dai 18 ai 55+ anni. Le industrie di riferimento sono banking, e-commerce, sanità, intrattenimento e fashion. Una realtà da prendere in considerazione per esprimersi e per sviluppare dei post di sicuro interesse. Si può dare all’utente un continuo supporto tramite messaggio e sviluppare degli AD di sicuro successo;
  • Twitter con 340 di utenti medi mensili e un target similare a quello di Facebook. È una piattaforma diversa, rapida e veloce utilizzata soprattutto per il Customer Care o per avere un feedback da parte di altri utenti;
  • Instagram con 1 miliardo di utenti mensili in crescita. Anche il target sta cambiando, coinvolgendo sempre più persone dai 18 ai 55 anni. Questa è sicuramente la piattaforma più utilizzata dalle aziende che si appoggiano ai vari Influencer. Post tradizionali, pagine, sponsorizzate e stories fanno la differenza raggiungendo sempre più persone nel mondo in pochissimo tempo. Gli esperti lo considerano il futuro per gli e-commerce di successo e per le aziende che vogliono raggiungere risultati immediati;
  • Linkedin con 303 milioni di utenti attivi al mese e un target dai 25 ai 50 anni. Avere un profilo su questa piattaforma è consigliato a tutte le B2B, considerando l’alta opportunità di crescita per il brand. Non è ancora sfruttato al massimo, ma gli esperti evidenziano che nel prossimo futuro potrebbe prendere il posto di Facebook (sotto il profilo professionale).

È quindi ovvio che le strategie di comunicazione e la conoscenza del target possano fare la differenza.

Il Social Media Marketing pone le aziende dinanzi ad un futuro da considerare, fatto di interazioni online e successo tramite social.