seo-auditÈ abitudine pensare sempre a cose nuove da fare, come migliore, come potenziare, crescere e perfezionare. Tutto questo anche quando si parla di ottimizzare un sito web. Eppure un elemento spesso tanto fondamentale quanto è ignorato o sottovalutato, è quello della verifica. Chi deve ottimizzare un sito web non può non occuparsi del SEO Audit, ovvero l’analisi e la verifica delle performance di quella realtà digitale che si deve ottimizzare.

Fare il punto della situazione

Nel mondo del lavoro – quello del digital non è da meno – si procede sempre a ritmi rapidi e serrati, per cui sembra mancare il tempo per fare una verifica e un controllo. Eppure il tempo speso e destinato all’analisi di ciò che fino a quel momento si è fatto è un investimento proficuo per capire cosa e come migliorare. Il SEO Audit non è diverso dalle verifiche e le valutazioni (audit appunto) che vengono svolte in qualsiasi contesto professionale. L’audit è quel controllo delle procedure e delle pratiche di una determinata azienda, con l’obiettivo di verificare se esse sono coerenti con gli obiettivi che ci si è precedentemente prefissati.

Nel caso dell’ottimizzare un sito web, quindi, il SEO Audit è quella scansione di una realtà digitale al fine di verificare:

  • presenza di errori;
  • problemi tecnici;
  • qualità dei contenuti;
  • confronto con i competitor;
  • performance del sito;
  • posizionamento sui motori di ricerca.

Il SEO Audit, quindi, fa un controllo approfondito di un sito web verificando sia gli aspetti tecnici e strutturali che quelli relativi ai contenuti del sito, verificando cosa c’è che non va. Tale procedura può avvenire avvalendosi di tool e software dedicati e/o della consulenza di professionisti che sanno analizzare e leggere i dati dei report.

Non solo correzione

Dover ottimizzare un sito web significa migliorarne le sue prestazioni sotto ogni punto di vista. Abbiamo detto come il SEO Audit consenta di analizzare il sito e individuarne le criticità. Che andranno poi risolte o migliorate. In realtà il SEO Audit permette di fare un’analisi a 360° del sito, dando anche indicazioni preziose sui punti di forza. Questo è un elemento importantissimo, in quanto l’ottimizzazione di un sito web non è solamente la correzione di errori, ma la valorizzazione del progetto. Questo avviene anche e soprattutto sulla conoscenza di ciò che funziona, intorno al quale puntellare la propria strategia.

Come fare un SEO Audit per ottimizzare un sito web

A questo punto è utile capire in cosa consiste un SEO Audit e come questo riesce effettivamente a contribuire nel lavoro di ottimizzare un sito web. Il SEO Audit coinvolge qualsiasi sito, che sia esso un e-commerce, un blog o qualsiasi tipo di piattaforma. Tra i principali elementi che un SEO Audit che si rispetti deve considerare si possono menzionare:

Si tratta quindi di una vera e propria scansione che verifica come il sito risponde alle interazioni, quanto è stabile e se funziona tutto correttamente. L’analisi avviene tramite il confronto con i fattori di ranking, ovvero quelli che incidono sul posizionamento del sito nella SERP.

Tanto per fare degli esempi, dall’esito di un SEO Audit si può scoprire se ci sono link non funzionanti, pagine che andrebbero ottimizzate meglio su una o più parole chiave (keyword), così come se le pagine si caricano troppo lentamente, se la sitemap è assente, se l’indicizzazione non è corretta o, ancora, se il sito non è ben accessibile da mobile. Si passa poi anche all’analisi dei siti concorrenti, in modo da capire come si comportano gli altri siti, rendendoli di fatto dei metri di paragone. C’è poi anche un’analisi tecnica sulla verifica del codice HTML, della presenza di pagine duplicate e della chiarezza dell’URL delle pagine.

Questi e tutti gli altri fattori sono quelli che incidono sulla cosiddetta user experience e che portano il sito a essere considerato autorevole da Google o meno. È quindi evidente come il SEO Audit sia uno strumento indispensabile per riuscire nell’obiettivo di ogni sito: scalare la SERP di Google.

Il SEO Audit per ottimizzare un sito web

In rete esistono tanti tool, gratuiti o a pagamento, che effettuano una scansione più o meno completa del sito e restituiscono un documento con tutti i risultati raccolti. È utile eseguire un SEO Audit con una certa frequenza, in quanto aiuta a ottenere due grandi macrocategorie di informazioni. La prima, come detto, relativa al tipo di errori e di migliorie che è necessario eseguire. La seconda, non meno importante, che consente di scoprire se c’è una certa regolarità nelle criticità del sito. Se queste, nel corso del tempo, sono sempre le stesse, è chiaro c’è che un profondo lavoro da fare per evitare di continuare a depotenziare il lavoro fatto.

Ottimizzare un sito web è un lavoro articolato che richiede tempo, sia per mettere mano agli errori da risolvere che per verificare l’effetto prodotto dai cambiamenti apportati. Tempo che in molti non credono di avere, ma che in realtà è il migliore investimento che si possa fare per riuscire a essere visibili, incisivi e vincenti sul web.