seo posizionamentoI webmaster sanno bene che l’obiettivo di un lavoro SEO con i fiocchi è quello di ottenere il migliore posizionamento SEO e di aumentare così il traffico sul sito.

Tuttavia prima di tutto è necessario capire cosa è il posizionamento organico, vale a dire in che cosa consiste e in che modo è possibile cercare di ottimizzare la SEO per posizionarsi al meglio su Google.

Per posizionamento nei motori di ricerca o posizionamento organico intendiamo la posizione che un sito occupa all’interno della Serp di Google, ovvero dei risultati del motore di ricerca.

Ovviamente le persone tendono a cliccare sui primi risultati che trovano, quindi il posizionamento naturale per parola chiave è particolarmente ambito entro i primi venti risultati (che corrispondono più o meno alle prime due pagine di Google).

Lavorare sulla SEO per ottenere un buon posizionamento è assolutamente fondamentale per ogni titolare di un sito web. Infatti è provato che chi fa una ricerca su Google per parola chiave tende a cliccare sui primi risultati che trova.

Essere oltre la seconda pagina di Google, quindi, è quasi come non esistere e in questo modo difficilmente si verrà trovati.

Avere un ottimo posizionamento organico garantisce di essere trovati abbastanza velocemente per il servizio o il prodotto che offrite, per questo bisogna impegnarsi nelle strategie di SEO on page e in quelle di SEO off page (link building)  in modo da poter essere raggiungibili dal più ampio numero di persone che effettuano una ricerca per parola chiave.

Le strategie SEO per ottenere un buon posizionamento

Sono davvero tante le strategie ma come abbiamo detto, per poter conquistare i primi posti è necessario innanzitutto cercare di impostare una ottima strategia SEO, sia quella direttamente sulla pagina che quella esterna per mezzo di campagne di link building e di link earning che consentono di ottenere backlink di qualità.

Molte persone pensano di potersi posizionare anche semplicemente acquistando posizioni con gli annunci, ma non si tratta di una soluzione ottimale perché la sponsorizzazione non migliora certamente eventuali carenze di SEO, è limitata nel tempo e poi si tornerà molto più in basso nella Serp. Per potere avere visibilità insomma è davvero importante cercare di mantenere costanza nell’aggiornarsi sulle tecniche SEO e nell’ottimizzare la struttura del sito.

Non solo: il posizionamento su google non è qualcosa che si conquista e si mantiene imperterriti. Bisogna anche avere molta pazienza e soprattutto cercare di mantenere nel corso del tempo questa posizione di privilegio, perché è facile essere superati e scalare in basso nella Serp di Google.

Alcuni aspetti che possono condizionare il posizionamento naturale in serp sono i tempi di accesso al sito, la pertinenza all’argomento e i link visitati. Una buona ottimizzazione e la presenza di numerosi link di qualità nel web possono darvi una mano nel posizionamento nei motori di ricerca.

Errori SEO che influiscono negativamente sul posizionamento

Molte persone pensano che il posizionamento sia semplice e sia solo questione di sovra ottimizzare il sito. Non è così ed anzi la sovra ottimizzazione può causare dei danni innumerevoli al vostro sito.

Meglio affidarsi agli esperti del settore se non si ha idea di come impostare bene una campagna per migliorare il posizionamento del proprio sito web partendo da una o più parole chiave.

In questo modo potrete garantirvi un’ottimizzazione del sito in chiave SEO e potrete anche scalare più facilmente la china ripida delle serp di Google, aumentando di conseguenza gli ingressi sul vostro sito e la vostra popolarità.