operatori ricerca avanzata google

Gli operatori di ricerca di Google

Si tratta di comandi che permettono di approfondire la ricerca sul web per ottenere informazioni molto utili per il proprio lavoro online.

Gli operatori avanzati di ricerca su Google sono comandi da inserire all’interno della barra di ricerca insieme alla parola chiave per la quale stiamo cercando delle informazioni. Questi operatori consentono di affinare e perfezionare le ricerche su Google, in modo da ottenere risultati più precisi e utili al nostro scopo.

Questi operatori di ricerca consentono di accedere a informazioni utili che, se utilizzate con attenzione, permettono di valorizzare il proprio di posizionamento SEO.

Questi operatori hanno innanzitutto lo scopo di fornire risposte pulite e non contaminate. Chiunque di noi effettui una ricerca sul web i risultati che otterrà saranno influenzati dalla propria attività. Google, infatti, restituisce risposte attinenti a chi ha effettuato la ricerca. Come fare se si vuole avere delle risposte pure prive di questo tipo di personalizzazione? Semplice, con gli operatori di ricerca. Ecco (anche) perché sono importanti, è utile conoscerli e saperli utilizzare a proprio vantaggio.

5 trucchi per effettuare ricerche su Google

I trucchi per perfezionare le ricerche online, quindi, sono l’utilizzo degli operatori avanzati di ricerca. I 5 che devi assolutamente conoscere sono:

  • allintitle;
  • comando asterisco;
  • keyword;
  • related;
  • site;

Operatore di ricerca allintitle

Il primo operatore di ricerca di cui vogliamo parlare è allintitle. Questo è un operatore molto selettivo che ti permette di individuare tutte le pagine web che, all’interno del tag title, contengono quella parola chiave. Se scriviamo allintitle:posizionamento seo troveremo quali sono le pagine ottimizzate nel titolo con quella parola chiave. Un’informazione molto utile soprattutto per analizzare i propri competitor.

Operatore di ricerca asterisco

Tra gli operatori di ricerca più interessanti per effettuare ricerche su Google quello asterisco (*) è davvero tra i più interessanti. Ci permette, infatti, di capire cosa cercano gli utenti sul web. Se, ad esempio, scriviamo “come * sito web” scopriremo tutti le ricerche degli utenti che contengono questa informazione. Il risultato è che Google ci dirà che gli utenti cercano “come realizzare un sito web”, “come guadagnare con un sito web”, “come ottimizzare un sito web”, eccetera. In questo modo avremo elementi utili per migliorare la nostra strategia SEO.

Operatore di ricerca keyword

Il comando – keyword consente di effettuare una ricerca senza una determinata keyword. Questo è un comando utile per le ricerche con più parole chiave o quelle dove la disambiguazione è molto alta.

Operatore di ricerca related

Per studiare (individuandoli) i competitor di un determinato sito web è utilissimo il comando related. Inserendo related: e l’indirizzo di un sito internet, infatti, Google ci indica quali sono quelli simili.

Operatore di ricerca site

L’ultimo degli operatori per effettuare ricerche interessanti su Google che prendiamo in considerazione è il comando site:. Digitando il comando e seguito, senza spazi, dal sito web per il quale si vuole effettuare la ricerca (per esempio site:www.ilmioposizionamento.it) otteniamo nella SERP l’elenco ordinato di tutto le pagine presenti in quel sito. E come sono ordinate? Per importanza. Questo permette di capire quali sono le pagine di un sito e quali Google considera più importanti di altri. Inoltre, aggiungendo nella stringa di ricerca anche una o più parole chiave all’interno delle virgolette “ otterremo tutte le pagine di quel sito che contengono quella parola lì. Davvero molto interessante (e utile)!

Questi sono i principali operatori di ricerca che permettono di sfruttare Google ancor più di quanto già non sia utile posizionamento dei siti web.