meta tag seoPer la realizzazione di qualsiasi piattaforma digitale (sito, blog, portale, eccetera) ci sono una serie di elementi da tenere in considerazione.

I meta tag sono tra questi e hanno la funzione di rendere migliore la comunicazione tra il sito stesso (e chi lo sviluppa) e il motore di ricerca di Google. Per questo si parla di meta tag di Google, in quanto è lo stesso colosso di Mountain View ad averli sviluppati e messi a disposizione dei webmaster per ottimizzare i siti.

La differenza la fanno i dettagli

Non tutti i meta tag sono visibili dopo la pubblicazione della pagina, ma hanno il potere di dare valore a quella risorsa online. Seppur invisibili, infatti, i meta tag, data anche la loro diversità, incidono sul posizionamento sui motori di ricerca.

I primi risultati nella SERP, infatti, sono anche quelli che hanno lavorato molto su questi dettagli. Il più delle volte si tratta di informazioni aggiuntive di cui si pensa si possa fare a meno, ma si può rinunciare ad essi solo se si accetta di fare a meno di rinunciare a scalare la SERP. Se l’obiettivo, invece, è quello di migliorare il posizionamento del tuo sito, è doveroso capirci di più su questi meta tag.

Tra le righe del codice HTML

I meta tag abitano nel codice HTML delle pagine web, anche se molto spesso non si lavora direttamente sul codice, lasciando questo compito ai CMS.

Eppure il risultato non cambia, essendo il CMS a metterli nell’HTML tra i tag <head>, attraverso un’interfaccia grafica più semplice anche per chi non è esperto di linguaggi di programmazione. I meta tag ce ne sono tantissimi e Google ha rilasciato un  elenco ufficiale, ma vediamo di concentrarci su quelli più importanti e che sappiamo avere una maggiore incidenza sul posizionamento sul motore di ricerca. Ecco quali sono i tre irrinunciabili:

  • Tag Title;
  • Meta Description;
  • Tag Robots;

Meta tag title , elemento importantissimo per la SEO

Ogni cosa ha un inizio e per le pagine web è il Tag title.

È il principale meta tag da utilizzare e ha un ruolo fondamentale per l’ottimizzazione del sito in ottica SEO. Il motore di ricerca, infatti, la prima cosa che guarda è proprio il titolo, verificandone la coerenza con il contenuto della pagina, la lunghezza dei caratteri, eccetera. essendo il primo elemento che viene letto (sia dagli utenti che dai motori di ricerca) è bene scriverlo con attenzione, avendo cura di inserire anche la parola chiave principale.

Meta tag description

Non sposta molto in termini di ranking per la SEO, ma la Meta description ha una sua importanza da non sottovalutare. Questo perché la descrizione di ogni pagina, la meta description appunto, serve a dare una sintesi di ciò che si troverà all’interno e questo è un punto strategico su cui lavorare per intercettare l’attenzione degli utenti.

La descrizione, infatti, compare nella SERP sotto al titolo e all’url; ed è quindi una delle prime cose che l’utente vede dopo aver effettuato la ricerca. Ed è molto probabile che la scelta tra questo o quel contenuto venga determinata proprio dalla qualità della descrizione. C’è differenza tra una confezione alimentare con su scritto “prodotto buono” e una più articolata che spiega perché quel prodotto è davvero buono e cosa lo rende tale? Voi quale scegliereste? Bene, lo stesso principio vale anche per la descrizione delle pagine dei siti web.

Meta tag Robots

Questo è un campo più ampio e tra i meta tag Robots ci sono quelli nofollow, noindex, nosnippet e molti altri e hanno lo scopo di dare informazioni molto utili al motore di ricerca per l’indicizzazione di quella pagina.

Meta tag keywords

C’erano una volta i tag keywords e in alcuni casi ancora ci sono, nonostante non abbiano più il valore di un tempo. Anzi a dire il vero, nonostante alcuni plugin SEO consentano ancora di compilare questo campo, Google stesso ha confermato che non serve a niente farlo. Non perché non siano importanti le parole chiave, anzi!, ma perché è mutato il modo di Google di leggerle, divenendo più naturale e complesso il sistema di analisi dei contenuti digitali e non necessitando più di essere informato su quale parola chiave si sta lavorando.

Lavorando sul web si scopriranno quali sono i vari meta tag e soprattutto quali sono quelli più importanti per il proprio sito. Non si tratta infatti di un questionario da riempire per avere un miglior punteggio, come fosse un esame, ma molto dipende anche dal tipo di risorsa e contenuto presente in quella pagina.

I meta tag informano su quel contenuto e non ha senso inserirne di inadeguati. Come per tutto il resto, quindi, è importante fuggire da una visione meccanica e schematica della SEO, non aggrappandosi a questa o quella caratteristica, ma sviluppando contenuti di qualità che si preoccupino innanzitutto di fornire informazioni utili agli utenti e, solo parallelamente, ai motori di ricerca.