parole-chiave-long-tail_800x447Cosa sono le long tail keyword o parole chiave a coda lunga? Si tratta semplicemente di chiavi di ricerca composte da almeno 4-5 parole e, dunque, più specifiche rispetto a chiavi di ricerca più brevi.

Facciamo un esempio: la chiave ‘croccantini’ è una keyword molto generica e ad alto volume di ricerca, mentre la parola chiave ‘croccantini per cani in sovrappeso’ è una keyword molto specifica e a più basso volume di ricerca.

Quando si effettua l’analisi delle parole chiave da utilizzare per il posizionamento di un sito web, ricorrendo a link building o link earning, è necessario verificare nel dettaglio la tipologia di keyword, dal punto di vista di alcuni importanti parametri. Vediamo quali sono.

  • Volume di ricerca: si tratta di un valore numerico che rappresenta il numero di ricerche mensili effettuate dagli utenti. Si tratta, attenzione, di una media ed è sempre utile controllare il trend nell’anno solare. Ci si potrebbe accorgere, per esempio, che una determinata chiave è stagionale e presenta un picco di ricerca in determinati periodi dell’anno (come, per esempio, accade con la chiave ‘regalo San Valentino’). Generalmente, chiavi di ricerca di tipo long tail hanno un volume di ricerca più contenuto.
  • Competitività: è una valore che rappresenta la presunta difficoltà di posizionamento di una determinata keyword. In genere, una chiave long tail presenta un livello di concorrenza minore rispetto ad una chiave composta da una o due parole.
  • Specificità: non è un valore numerico ma rappresenta il focus di una parola chiave. Come visto prima, la chiave ‘croccantini’ è molto più generica e potrebbe dar luogo a risultati diversi (croccantini per cani o per gatti innanzitutto) rispetto alla chiave specifica ‘croccantini per cani in sovrappeso’.
  • Costo: è possibile avere un’idea del costo di posizionamento di una chiave analizzando la lista delle parole chiave con lo strumento di analisi di Google AdWords. I valori ottenuti faranno ovviamente riferimento al costo degli annunci sponsorizzati PPC, ma possono comunque fornire un’idea di massima del costo di posizionamento mediante link building. In generale, una chiave a coda lunga presenta un costo e una difficoltà minori rispetto a chiavi molto generali.
  • Tasso di conversione: impossibile calcolarlo a priori. Si tratta in ogni caso di una metrica che indica la possibilità di convertire. Intuitivamente una chiave più specifica presenta un tasso di conversione più alto poiché permette di raggiungere più facilmente gli utenti realmente interessati al nostro prodotto o servizio. Torniamo al nostro esempio dei croccantini: l’utente che cerca cibo secco per cani in sovrappeso molto probabilmente utilizzerà un termine di ricerca più specifico così da avere risultati più pertinenti. Un utente di questo tipo sarà anche più pronto alla conversione rispetto a chi digita una keyword molto generale.