local-link-building-seoCon il termine  “local link building” ci si riferisce ad una strategia di tecniche di mercato locali off-site le quali racchiudono qualsiasi azione di perfezionamento ed ottimizzazione per un motore di ricerca.

L’obiettivo finale della local link building è quello di favorire il sito web di riferimento grazie alla realizzazione di reti interne di link in ingresso. Affinché questo sia efficace è necessario che le attività off-site abbiano una funzione basilare nel creare la rete di collegamento che rivaluti la local link building estendendo la notorietà del web-site in questione.

Un tempo motori di ricerca come Google riconoscevano come elementi decisivi, per aumentare la popolarità di un sito, i link in entrata cioè quelli che da un sito esterno rinviavano al sito di riferimento. Per questo l’attività di SEO off-site indirizzava a quella di link building; ad oggi, con la nascita di comunità online, il potere di social media come Facebook e gli altri ha determinato cambiamenti negli algoritmi di Google che ora considera enormemente i fattori social in termini di gerarchia nel posizionamento.

Prossimità e pertinenza come punti fondamentali

La local link building è una anomalia al nuovo potere dei social network: un backlink può sembrare futile nella tradizionale link building, ma possiede invece un valore vitale durante la campagna local , trascendendo l’authority o il ranking del dominio. Due fattori essenziali sono la prossimità e la pertinenza.

Prossimità significa che è debito domandarsi se un certo collegamento può avere un ruolo notevole nella località, nel proprio spicchio di mercato e rispetto alla concorrenza.

Pertinenza significa invece che, per scalare la SERP, è parecchio influente usare collegamenti che facciano riferimento a prospettive locali e settoriali, a seconda della zona della città oppure della provincia. Un link pertinente in termini di località dà valore alla local link building.

Maggiore è la connessione che un sito possiede con aziende, attività, blogger, influencer e pagine del proprio settore, maggiore è la ricchezza della rete di link e quindi del sito internet.

Qualità della local link building: un punto focale

La prima azione da svolgere quando si realizza una local link building è osservare attorno a sé, analizzando il mercato cui si posiziona la propria attività e selezionare influencer, riviste, blog, aziende, realtà locali. Tutto questo è utile per farsi conoscere, dando valore e cura alla propria attività e selezionando siti che contengano link al proprio dominio. Non servono tanti link, anzi: il detto “pochi ma buoni” calza a pennello, purché siano di qualità e potenzialmente produttivi.

Un consiglio utile è il costante monitoraggio dell’authority e della popolarità dei siti web che contengono link al proprio sito, ma anche la qualità delle pagine che citano il nostro dominio.

Partner e competitor

Tutte le attività hanno partnership (fornitori, aziende affini) con cui si collabora: ciascun partner possiede altri partner che significano contatti intriganti da cui attingere, realizzando una vera e propria rete. Nel campo della local SEO è essenziale far pressione particolarmente su collaborazioni di imprese limitrofe e del medesimo settore: il consiglio è di parlare con aziende che risiedono nello stesso complesso o che condividono fornitori, ad esempio. Tutto ciò aumenta notevolmente la vicinanza di eventuali consumatori.

Importanza analoga è da riconoscersi ai competitor di mercato: infatti, è sempre ottima idea mantenere in considerazione e sotto controllo la fetta di mercato cui si trova la propria attività, e la concorrenza svolge sempre un ruolo essenziale.

Tutti gli esperti di settore consigliano di studiare i competitor per ottenere vantaggi, tra cui la comprensione delle azioni e delle mosse commerciali, eventuali ispirazioni o anticipazioni.