Google DiscoverAvete mai sentito parlare di Google Discover?

Si tratta di un feed pensato per mobile, che permette di generare automaticamente una serie di informazioni e siti, basandosi sull’attività online del soggetto, sui temi sui quali ha mostrato maggiore interesse e via dicendo.

In poche parole, Google Discover consiste in un sistema che mostra agli utenti dei contenuti che sono correlati ai loro interessi, e capta i loro interessi monitorando le loro attività online, ricerche e via dicendo.

Questo Feed fa comparire delle informazioni, contenuti e notizie basandosi sui sistemi automatici di Google e trovando quello che è maggiormente in linea con i suoi interessi.

Google Discover è in grado di adattarsi al meglio agli interessi che son stati mostrati dagli utenti, cercando di mostrare solo i contenuti più pertinenti e più utili rispetto ai trend di ricerca effettuati da un certo soggetto.

Questo aggregatore di news di Google ha appunto lo scopo di cercare di mostrare all’utente solo quei temi/contenuti sui quali ha mostrato interesse attivo, e recepisce continuamente i feedback dell’utente per poter migliorare ed affinare il modo in cui mostra i risultati.

Cominciamo col dire che Google Discover è una funzione che è integrata all’interno dell’app Google.

Il suo scopo è fornire notizie e contenuti influenzati dalle ricerca e temi di interesse del soggetto, come news, flash, contenuti sportivi, video, notizie di attualità e tanto altro. Questo aggiornamento avviene a livello quotidiano per poter sempre mostrare contenuti freschi e di potenziale interesse per l’autore.

Ciò che impatta su Google Discover e sulle notizie che esso mostra all’utenza sono le ricerche effettuate su Google, i comandi vocali dati all’assistente, le ricerche vocali, le applicazioni che si usano, e via dicendo.

Ma dove si trova Google Discover? Trovarla è semplicissimo, si trova nell’app Google o la puoi cercare direttamente sul browser. In ogni caso, in che modo Google Discover è utile per la SEO e come si fa per posizionarsi anche su questo Feed, per apparire nelle notizie consigliate agli utenti? Crechiamo di scoprirlo.

Google Discover per la SEO: come funziona?

Fra le strategie di marketing orientate alla SEO vi è anche quella di ottimizzare i propri contenuti per Google Discover. In questo modo, se i contenuti sono posizionati per questo feed, avete maggiore probabilità di comparire sugli schermi degli utenti interessati e di ottenere più click, in poche parole, ottimo traffico per il vostro sito web.

Apparire all’interno dei risultati in Google Discover è utile quindi per conquistare click, pubblico, e per farsi dell’ottima pubblicità, senza contare che in questo caso dovreste in teoria comparire nel feed di persone che sono interessate agli argomenti/parole chiave trattate e, di conseguenza, ottenere più facilmente la loro attenzione.

Tenete conto che milioni di persone ogni giorno, nel mondo intero, vedono e interagiscono con Google Discover, che quindi diventa una vera miniera d’oro per il traffico organico se ottimizzate i vostri contenuti per comparire proprio qui.

Cominciamo col dire che, come abbiamo accennato, Google Discover attinge alla browser e search history dei soggetti, all’attività delle app e alla localizzazione dell’utente per fornire dati che ritiene in linea con i suoi interessi.

Google Discover tratta soprattutto informazioni e news di attualità e sport, viaggi, intrattenimento, salute e cucina e prodotti e-commerce. In ogni caso, sono i blog post i contenuti che di solito compaiono su Google Discover.

Ottenere traffico da Google Discover: come fare?

Innanzitutto non esiste un ‘to do’ sicuro su come ottimizzarsi per Google Discover, perchè ci sono pochi dati a disposizione.

Difficile, quindi, è prevedere se un tuo contenuto potrà comparire o meno all’interno di Discover e come si posizionerà, nel caso. Puoi però aumentare le possibilità che ciò avvenga, seguendo alcuni consigli per ottimizzare sia il tuo sito che i contenuti che produci, aumentando le possibilità che Google Discover ti consideri. Sei curioso di sapere come fare?

Vuoi ottimizzare i tuoi contenuti per Google Discover? Ecco cosa devi fare.

  1. Il tuo sito web è mobile friendly? Dovrebbe esserlo, se vuoi comparire su Google Discover che è un feed mobile, molto simile ad una sorta di social network usato direttamente dagli utenti su smartphone. Garantisci che il tuo sito sia molto veloce a caricare, che sia adatto alla visualizzazione su schermo tablet-smartphone.
  2. Pubblica su argomenti popolari. Molto probabilmente, al di là degli interessi personali, le persone rimangono informate e fanno ricerche sui contenuti popolari e quelli di attualità. Creare contenuti di qualità su argomenti popolari è quindi una strategia molto buona per chi cerca di posizionarsi su Google Discover. Ma lo stesso vale anche per i contenuti sempreverdi, che non scadono e che continuano a produrre valore nel corso degli anni, catturando il pubblico interessato ad un certo argomento.
  3. Cura al massimo la tua scheda Google My Business. Presentati in maniera professionale e fai sì che questa scheda sia fornita di tutte le informazioni utili per Google ed il tuo pubblico.
  4. Crea solamente dei contenuti davvero di alta qualità. Google Discover seleziona solo il meglio: crea quindi contenuti di qualità, originali, utili, performanti. Alla stregua, usa solamente immagini di buona qualità ed occhio al copyright.
  5. Google sceglie le pagine che dimostrano autorevolezza, attendibilità e competenza. Lavora sempre su questo, non solo per Google Discover ma anche per posizionarti meglio in generale. Fornisci sempre dati chiari e le tue fonti, costruisci maggiore trasparenza.
  6. Attenzione ai metadata. I tag title ed i metadata dovrebbero riassumere il contenuto/tema trattato. No clickbait e no manipolazioni perché Google potrebbe bannarti rapidamente se lo fai.