Si fa riferimento alla creazione di contenuti per riferirsi alla produzione di contenuti testuali/visivi per Google, come per esempio gli articoli che possiamo leggere all’interno di un blog, un sito, ma anche testi di eBook, e tanto altro (ad esempio la creazione di contenuti per volantini, infografiche, pubblicità, cataloghi e tanto altro).

Questo importantissimo strumento di comunicazione è stato molto sfruttato ed utilizzato anche per il mondo di Google, ed in particolare, la creazione di contenuti per Google ha una fondamentale importanza strategica per chi vuole far conoscere il proprio sito, vendere prodotti, informare, farsi conoscere.

Creare contenuti è una importante forma di comunicazione primaria, che riveste un ruolo fondamentale soprattutto per costruire il tono di voce di un sito web, di un’azienda, del brand, caratterizzandolo e rendendolo unico rispetto la concorrenza.

Produrre contenuti di successo è quindi di fondamentale importanza per impostare una corretta comunicazione tramite web, comunicando al meglio con la propria clientela. Non solo: i contenuti vanno scritti per gli utenti, ma sempre con un occhio di riguardo per Google, quindi i contenuti devono essere sempre ottimizzati lato SEO.

Per creare contenuti ottimali in primo luogo è necessario ottenere un Brief sufficientemente chiaro dal proprio cliente, in modo da poter raccogliere tutte quelle informazioni fondamentali per capire con che tono di voce impostare la comunicazione, la qualità, contenuto, scopo, regola del Content Writing.

Per poter creare contenuti per Google di qualità, bisogna conoscere profondamente le caratteristiche del cliente, la storia del suo brand, il suo Storytelling, eventuali argomenti caldi, come si struttura e come agisce il suo target di riferimento è molto alto: in questo modo si potrà costruire un contenuto di qualità in linea rispetto alla storia e alle aspirazioni del cliente.

Per fare ciò, bisogna rivolgersi a delle persone esperte con specifiche competenze SEO, con una profonda conoscenza di Google, degli strumenti di comunicazione, degli strumenti digitali e della scrittura digitale.

Esperti sono il copywriter, i SEO copywriter, i content writer. In genere queste figure professionali lavorano da sole o all’interno di un’agenzia di comunicazione, consentendo così un lavoro di équipe che copra a 360° le esigenze del cliente, e strutturando una comunicazione di volta in volta efficace.

Creazione contenuti per Google: regole da rispettare

Creare contenuti di qualità non è solamente questione di talento e di capacità innata di comunicazione e di scrittura, ma è anche questione di mantenersi costantemente aggiornati conoscendo le metriche di Google e della SEO in modo da poter mantenere sempre la comunicazione sulla cresta dell’onda, e far comparire il cliente fra i primi risultati.

Scrivere, da solo, non è sufficiente: bisogna anche applicare le regole del copywriting SEO, conoscere il Tone of Voice scorretto, conoscere Google e tutte le sue caratteristiche tecniche, in modo da poter ottimizzare i contenuti testuali.

Google preferisce i contenuti che considera più completi e utili per l’utente, che abbiano il maggiore rilievo semantico possibile e che tengano in considerazione (e favoriscano) l’UX. Di conseguenza, meglio concentrarsi sulla qualità, più che sulla quantità…

Ma quali sono le regole per creare un contenuto testuale completo, che piaccia Google, che sia buono da posizionare sui motori di ricerca? Ovviamente non è semplice (e fattibile) riassumere tutte le complesse regole del copywriting SEO in un articolo.

Ecco però alcuni dei punti di attenzione fondamentali che bisogna tenere presenti, quando si crea un testo per Google.

  • Il rilievo semantico del contenuto. Google misura come, e in che modo, un contenuto testuale ‘soddisfa’ le esigenze di una persona che effettua una ricerca data una certa query. Di conseguenza, contenuti che meglio soddisfano, secondo lo standard di Google, la ricerca dell’utente, verranno mostrati per prima. Bisogna quindi cercare di costruire un contenuto rispondendo alle domande che presumibilmente chi effettua una certa ricerca si pone.
  • Tenere sempre in considerazione l’UX, come parametro fondamentale che Google tiene da conto quando decide che posizione deve avere il tuo contenuto. Attenzione, quindi, alla leggibilità e alla qualità ed originalità assoluta del tuo contenuto, all’uso utile e non eccessivo delle parole chiave, e via dicendo.
  • Capire la concorrenza, per poterla superare. Studiare e analizzare attentamente il modo in cui la concorrenza opera è di fondamentale importanza per poter ottenere una migliore posizione su Google. Google privilegia sempre i contenuti che ritiene più rilevanti rispetto alle esigenze di chi effettua la ricerca.