La parola è lo strumento di lavoro del copywriter, una figura professionale in grado di aiutare liberi professionisti e aziende nella comunicazione.

L’obiettivo principale è scrivere per vendere grazie ad uno studio approfondito e un messaggio ottimizzato. Tutto questo avviene sul Web oppure su carta stampata.

Ma la definizione sopra esplicata è riduttiva. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sui professionisti del copywriting.

Chi è un copywriter?

La parola in inglese è composta da due semplici parole e introduce la professione di redattore pubblicitario. La specializzazione è la scrittura di testi che sono volti alla vendita di prodotti e servizi.

Una professione che oggi è molto presente sul web ma che ha fatto il suo ingresso già con la carta stampata. Non sempre i copywriters sono degli esperti pubblicitari e collaborano con altri professionisti – come l’art director – nella creazione delle brochure, inserzioni, cartelloni pubblicitari e così via dicendo.

Questa figura professionale non scrive a caso e ha il compito di curare i dettagli per arrivare a trasformare delle semplici parole comuni in uno strumento di persuasione.

La domanda a questo punto nasce spontanea: quanto guadagna un copywriter? Non c’è una risposta che possa essere uguale per tutti. È una professione che richiede studio e passione, tanto che molte persone riescono a raggiungere un buon guadagno.

Purtroppo, in molti casi, la figura professionale del web copywriter non viene vista come di spicco. Le aziende che vogliono risparmiare optano per altre figure che operano sul web: ma scrivere per vendere è diverso dal redigere testi per informare.

Come aumentare il guadagno da copywriter

Il copywriter professionista ha comunque un buon margine di guadagno. La soluzione per guadagnare ancora di più è stare attenti alle offerte che ci sono per dipendenti e per freelance. I siti sono sempre aggiornati e nessuno vieta di inviare delle candidature spontanee, così da mostrare il proprio portfolio alle aziende o liberi professionisti.

Un passo in avanti si traduce con il personal branding. La possibilità di crescita deve essere aiutata facendo conoscere il proprio nome e promuovendo la propria esperienza: per farlo è bene creare un sito web aziendale con un ricco portfolio personale (ottimizzato Seo, ovviamente).

Caratteristiche del Web Copywriter

Il copywriter, come anticipato, non è solo carta stampata perché oggi, con l’avvento di internet, quello che opera sul web è il più richiesto. Ci sono differenze? Il lavoro è il medesimo anche se chi lavora sul web deve avere una conoscenza anche in termini tecnici.

I fattori da considerare sono una conoscenza ottima della lingua italiana, professionalità nel lavorare con le parole e approfondimento Seo. Ma non solo, infatti ci sono tipologie diverse legate al mondo di internet che possono differenziare un copywriter da un altro.

Social copywriting

Questo settore è innovativo e si rivolge ai copywriters che hanno già esperienza e desiderano sfruttare i social network come strumento di comunicazione.

Si tratta di post legati alla vendita con contenuti organici o a pagamento. Con un annuncio pubblicitario studiato e ben fatto si ottengono dei risultati soddisfacenti.

SEO copywriting

In molti casi il copywiter è chiamato anche ad essere esperto Seo, o comunque possedere delle nozioni di base di SEO copywriting per ottimizzare i testi (e portarli alla prima pagina dei motori di ricerca). Google comprende i testi e li posiziona attraverso i contenuti e le parole chiave.

Per questo motivo oggi questa figura professionale deve fare un passo in avanti e apprendere le tecniche con uso corretto della meta description e tag title.

I contenuti di qualità ottimizzati raggiungono sempre gli obiettivi preposti dagli imprenditori.

Micro copywriting

Ancora un’altra tipologia che bada ai dettagli, quelli importanti e che esulano dai blocchi di testo composti da tante parole. In questo caso il professionista dovrà porre attenzione alle/ai:

  • Headline
  • Didascalie
  • Messaggi
  • Call to action
  • Meta Tag
  • Tag Title
  • Meta description
  • Ghost Text che riguardano i form
  • Chatbot

È ovvio che i dettagli, in ogni cosa, facciano quella differenza sostanziale per arrivare al successo. Una tipologia che richiede non solo blocchi di testo ma studio approfondito per arrivare ad un unico risultato.

Come si diventa copywriter?

La risposta a questa domanda è: in tanti modi. Non ci sono scuole oppure Università con corsi di studio preposti per questo tipo di professione creativa. Ci sono persone che svolgono studi lontani da questo mondo e altri che approcciano alla professione laureandosi in Scienze della Comunicazione.

Altri professionisti hanno studiato da autodidatta per poi fare esperienza sul campo. In ogni caso è bene capire se si ha la stoffa per diventare un creatore di contenuti volti alla vendita: una volta affermato questo particolare è il momento di fare esperienza personale.

La prima cosa da fare è creare un proprio blog dove si inizia a scrivere, sperimentare, creare e ottimizzare i testi. Deve essere preso come esercizio sino a quando non diventerà lo strumento ufficiale per promuovere il proprio lavoro e il brand.

Successivamente è bene fare esperienza partendo dal basso e cercando di emulare i più bravi, facendo la vera gavetta. Nel mentre è necessario anche studiare e aggiornarsi, essendo questo mondo in continua evoluzione e movimento. Un corso di formazione può sciogliere dei nodi, così come la lettura di libri che sono stati scritti per aiutare nell’intraprendere la professione.

Ad un certo punto del percorso si potrà avere il dubbio se diventare freelance oppure dipendente. Da una parte c’è la sicurezza seguendo le richieste del proprio datore di lavoro, dall’altra parte c’è una gestione personale del lavoro e la grande sfida nel trovare clienti.

Copywriter freelance

Questa è la soluzione che tutti vorrebbero per la propria vita. Essere liberi di gestire tempo e lavoro, mettendosi al servizio delle aziende. La realtà non è come la fantasia, anche se i vantaggi sono molti.

Il freelance accetta solo i clienti che desidera e sviluppa dei progetti che sono al pari della propria professionalità. Essendo un lavoro creativo è l’ispirazione che funge da benzina. Tra gli svantaggi il problema che ogni mese, in termini di guadagno, potrà essere differente affrontando alti e bassi.

Copywriter dipendente

Il copywriter dipendente è sempre un professionista del settore che mette la propria esperienza al servizio di una agenzia o azienda. Tra i vantaggi una stabilità continuativa senza dover trovare dei clienti ogni giorno. E gli svantaggi? Non avere margine di movimento e dover accettare il lavoro che viene richiesto, anche quando non rientra nelle proprie corde.