come fare guest postingL’inbound marketing è un processo molto usato ad oggi, perché rende possibile la creazione di nuove possibilità per attirare utenti e clienti senza risultare pesanti o invadenti.

Si parla di guest post come una parte di quelle attività SEO off-site come la link building, cioè non legate ad operazioni indirizzate al sito web su cui si lavora; il guest posting  o guest blogging che dir si voglia presume ricerche di blog o siti su cui si vuole postare articoli in cambio dei backlink (link verso il nostro sito web).

Le tecniche per realizzare il guest posting sono tante e, in questo articolo, vedremo solamente le più efficaci e migliori in termini di rendimento.

Si può ottenere un maggiore traffico referral, vantaggio principale; nel momento in cui si pubblica un guest post in un blog autorevole (qui ne trovare più di 300) , le visite sul proprio blog sono automatiche. La lista d’utenti aumenterà e questo consentirà maggiore e-mail marketing.

Infine, i link che si ricevono dai guest post comporteranno un aumento dell’autorevolezza del proprio sito web. Questo essenzialmente aiuta nel posizionarsi con parole chiave caratteristiche e utili, nello stabilire relazioni con altri blog ed influencer e nel proporsi come brand influente.

Cercare blog interessanti e funzionali

Per partire è essenziale cercare su Google qualche blog affine, rilevando backlink della concorrenza (per esempio con strumenti gratuiti tra cui Open Link Profiler) e svolgendo un’indagine su eventuali interessi del pubblico. È utile sfogliare altri blog e pagine con argomenti simili e correlabili – ma non identici – al proprio (es: sito di alimentazione sana e sito di sport domestici). Infine, contattare i blogger che si ritengono più interessanti e chiedere se hanno sezioni specifiche per guest post, ed eventualmente se sono interessati.

Come scegliere un ottimo blog? Non esistono regole assolute, ma bisogna sempre far riferimento al proprio target, ovvero agli utenti. È necessario domandarsi: a che blog devo fare riferimento? In che modo i contenuti sono correlabili ai miei? I miei utenti traggono vantaggio da quelle informazioni? Il blogger che mi interessa lavora su social media, condivide su di essi dei contenuti? Il blog coinvolge gli utenti?

Fare attenzione alle parole

Tra le tecniche migliori per pubblicare dei buoni guest post, rientra anche l’usare molta cura nell’utilizzo delle parole chiave. Può sembrare scontato o banale, ma non lo è: difatti, è davvero importante che nella redazione del testo si utilizzino parole semplici, chiare e che possano agevolare il lettore a comprendere l’argomento. Se è doveroso assegnare parole più tecniche, allora il consiglio è quello di introdurre sempre con dei piccoli chiarimenti; in alternativa si può anche sfruttare un contenuto visivo (fotografia, schema) che possa schiarire ogni dubbio.

In secondo luogo, però, affinché il contenuto risulti leggibile è tassativo anche che questo sia distribuito regolarmente, ovvero: sfruttando sempre paragrafi e, specialmente, termini in grassetto per sottolineare concetti o parole chiave. Non va mai dimenticato che l’utente, in automatico, scansiona sempre il contenuto per la sua interessa e solamente dopo averlo ritenuto potenzialmente interessante, procede alla lettura. Grammatica ed ortografia devono sempre essere al top: un piccolo errore può capitare, ma sintassi sconnessa e strafalcioni rendono un testo poco affidabile, serio e interessante.

Pensare come un editore

Le tattiche di pubblicazione di un guest post sono diverse da quelle che si sfruttando quando si pubblica sul proprio blog. Quando si ha come scopo lo scrivere a “casa di qualcun altro”, le regole cambiano ed è fondamentale iniziare a pensare come un editore: che vuol dire? Semplice: un editore che è delegato alla pubblicazione di un post presta sempre attenzione al restituire un contenuto affine alle altre pubblicazioni note.

Stili personali, note satiriche, giochi di parole: se nel proprio blog queste cose sono ok, in un guest post possono essere una rovina. Usa la stessa struttura del blog ospite!