aumentare visibilità sito googleCome ottimizzare un sito internet aumentandone la visibilità agli utenti del web

Molti danno per scontato che una volta pubblicato il loro nuovo sito internet arriveranno nuovi contatti, nuovi potenziali clienti ed il giro di affari aumenterà. In realtà non è proprio così… basta fermarsi un attimo a pensare che quotidianamente vengono pubblicati centinaia di siti. Come è possibile credere che la propria pagina possa posizionarsi automaticamente tra i primi risultati dei motori di ricerca ed essere tra le più cliccate?

Essere su internet non è sufficiente. Per avere successo è indispensabile che il proprio sito sia visitato dal maggior numero possibile di utenti. In questo articolo ci occuperemo proprio di spiegare le strategie più efficaci per migliorare la visibilità di un sito su google ed aumentare così le probabilità di nuove vendite ed il giro d’affari.

Da qui nasce la necessità di scoprire ed applicare le tecniche di ottimizzazione SEO per far si che i propri contenuti possano essere raggiunti e consultati senza difficoltà. Infatti esistono determinati “trucchi” che, se messi in pratica correttamente, permettono di migliorare notevolmente il posizionamento sui motori di ricerca che rappresentano la maggior fonte di traffico attualmente in circolazione.

Di seguito le 9 regole SEO che contribuiranno a rendere fruibile il tuo sito internet al maggior numero di utenti:

  • Ottimizzare il tag Title

Il tag Title non è altro che il link blu che mostrato dai motori di ricerca e dai cui gli utenti vengono attratti per farci clic e raggiungere la pagina di interesse. È fondamentale utilizzare un titolo esplicativo contenente la parola chiave con la quale si desidera rendere raggiungibile la pagina tramite ricerca web. È bene prestare particolare attenzione ad inserirla intelligentemente e senza ripeterla a sproposito, in rischio è quello di venire penalizzati anziché premiati. Altri importanti accorgimenti da prendere, riguardo questo punto, sono quello di non oltrepassare i 60 caratteri e di scrivere un titolo d’impatto per l’utente e che descriva bene i contenuti in poche parole.

  • Utilizzare Google Adwords Keyword Planner per formulare il miglior titolo

Google Adwords Keyword Planner è lo strumento migliore per la pianificazione delle parole chiave da utilizzare sulla base del target che si desidera raggiungere ed il traffico generato da ogni parola chiave. La ricerca delle keyword è gratis ed utile a scoprire i termini più digitati dai potenziali clienti nel web. Per chi non è un professionista esperto nel settore, questo strumento può rivelarsi fondamentale per una campagna redditizia.

  • Ottimizzare il tag Meta descripion

Il Meta description è il testo che l’utente visualizza sotto il link della pagina web una volta effettuata una ricerca con google o qualsiasi altro motore di ricerca. Deve essere un testo di 137 caratteri (lunghezza perfetta) che includa possibilmente la parola chiave prescelta e stimoli l’utente a fare click sul link per raggiungere quella determinata pagina.

  • Utilizzare titoli e sottotitoli

Nello scrivere i contenuti è necessario non dimenticare di inserire titoli in formato H1 e sottotitoli in formato H2, H3 ed H4. Questa formattazione semplifica la lettura da parte dei utenti che riescono a prendersi delle pause nella lettura della pagina e da loro l’opportunità di focalizzare il paragrafo più interessante, capire meglio i concetti esposti ed individuare più velocemente le informazioni necessarie. Questa formattazione, oltretutto, è utile e gradita anche dagli algoritmi di google per catalogare e posizionare meglio la pagina wevb.

  • Scrivere testi per gli utenti e non focalizzarsi sui motori di ricerca

Scrivere contenuti interessanti che risultino utili e soddisfino la richiesta degli utenti senza focalizzarsi solo ed esclusivamente sulle parole chiave, è il trucco per invogliare i visitatori a spingerli alla lettura.

  • Accompagnare immagini accattivanti ai contenuti

Un contenuto ben scritto accompagnato da un’immagine iniziale accattivante è il modo migliore per convincere il lettore ad effettuare lo scrolling verso il testo. È un elemento positivo anche per aumentare la visibilità del proprio blog o sito, specialmente per ciò che riguarda la ricerca per immagini.

  • Utilizzare diversi media da accompagnare al testo

Vi sono diversi tipi di componenti da allegare ai contenuti  come ad esempio PDF, video o grafici. È molto importante integrare questi media all’interno del testo perché aiutano il visitatore a concentrarsi meglio, prendersi delle pause durante la lettura ed aumentare il tempo di permanenza nella pagina e quindi nel proprio sito. È un dato di fatto che, in questa maniera, il posizionamento su google migliora per l’effetto di riduzione della frequenza di rimbalzo.

  • Inserire tag Alt alle immagini

Non bisogna mai dimenticarsi di scrivere un titolo ed un breve testo alternativo (tag Alt) coerente alle immagini pubblicate. I motori di ricerca, infatti, tengono conto anche di questi elementi nell’applicare l’algoritmo di posizionamento.

  • Utilizzare indirizzi URL SEO-friendly

Per aumentare la visibilità di un sito web su google è indispensabile imparare ad utilizzare indirizzi URL SEO-friendly, ovvero link “parlanti” (come quello di questo articolo) in cui compare la parola chiave d’interesse. Questo accorgimento aiuta i motori di ricerca a catalogare meglio i contenuti e di conseguenza facilita l’utente a raggiungere le pagine pubblicate sui blog o sui siti web.