image-alt-tag-seoIn un mondo in costante evoluzione, anche quello del web si mantiene in movimento e non si ferma mai: per questo bisogna continuamente ad aggiornarsi e continuamente rimanere sintonizzati.

Per fare un lavoro all’interno del web bisogna tenere conto di diversi fattori, soprattutto se si vuole lavorare in ottica SEO o se si lavora col motore di ricerca di Google, che è sempre molto pretenzioso.

Con “diversi fattori” intendo che per lavorare tramite SEO non è così facile come si pensa: bisogna tenere conto della descrizione meta, delle keyword, del titolo e della competenza sulla SERP, dei tag alt dell’immagine e così via.

Insomma, per anche solo pensare di voler fare un mestiere di questo tipo, oltre ad aver bisogno di aggiornamenti continui (quindi soldi e tempo), bisogna anche tenere conto che non ci si improvvisa lavoratori del web.

Vediamo in maniera più dettagliata cos’è un Tag Alt dell’immagine, perché nonostante si pensi che siano cose davvero molto piccole, per poterti dare la possibilità di essere rilevato dai motori di ricerca, vi sbagliate di grosso: anche le cose più minuscole sono essenziali, per essere scovati in mezzo ad un milione di altre proposte.

Quindi andiamo a vedere cos’è un Tag Alt dell’immagine, a cosa serve e come ottimizzarlo.

Tag Alt dell’immagine: cos’è

Il Tag Alt dell’immagine, o testo alternativo, è un agglomerato di parole che serve al codice HTML di una foto o di un’immagine, per essere rilevata. Infatti il codice viene mostrato quando la pagina non mostra il visual (questo può avvenire per diversi motivi, come pagina lenta, foto cancellata e così via).

La differenza tra Tag Alt e il Title è che il secondo non è altro che il titolo dell’immagine, mentre il secondo è semplicemente il testo alternativo dell’immagine.

Tag Alt dell’immagine: a cosa serve

 Come abbiamo visto nella descrizione precedente, il Tag Alt dell’immagine serve al motore di ricerca per individuare un articolo, o altro, tramite il testo dell’immagine, quindi anche se è un dettaglio che, penserete, non sia fondamentale, in realtà lo è: se si vuole lavorare in ottica SEO ogni dettaglio diventa essenziale.

Tag Alt dell’immagine: come ottimizzarlo

Non bisogna essere dei professionisti di livello, per ottimizzare al meglio ciò che un sito, ad esempio, come WordPress ci da, ma bisogna farlo con attenzione e sicuramente stare attenti ai dettagli.

Come ottimizzare un Tag Alt dell’immagine?

Ci sono diverse cose da tenere in conto per ottimizzarlo al meglio:

  • Bisogna dare il giusto titolo, in base al testo che siamo andati ad affrontare;
  • Il titolo e il Tag Alt non devono essere uguali;
  • Non usufruire di troppe parole chiave;
  • Usufruire di termini specifici, con i trattini a dividere le parole.

Conclusione

Bisogna davvero tenere conto di tantissimi fattori e soprattutto non lasciarli al caso, perché in questo settore il caso non esiste: o si usa bravura e strategia, oppure si fa fatica a venire a galla in mezzo ad un mare vastissimo.

Quindi non pensate mai che non possa servire: se è lì, sicuramente avrà un suo scopo.